martedì 7 ottobre 2008

Stop al Razzismo!


Il razzismo è una brutta piaga,per qualunque società. E' assurdo discriminare un individuo solo per il colore della pelle o etnia,oppure per altre cose, quali i culti religiosi e quant'altro... Ma penso che quest'ultima citata rientri in un'altra categoria di razzismo, che cmq possiamo inserire nel discorso.


Voglio stare dalla parte dei più deboli; di tutti coloro che hanno subito un'ingiustizia razziale e poi sistematicamente sono passati al torto... Perché oggi è molto difficile scindere la realtà del contesto dalla voglia di giustizialismo (mediatico) che si è creato!


Gli svizzeri sono avanti,lo sappiamo,infatti hanno pensato da tempo a questo problema. Come? Inserendo l'art. 261 bis nel Codice Penale! Un articolo sulla discriminazione razziale, fatto a suo tempo per "accontentare" la parte islamica, che premeva fortemente per una legge del genere. Infatti sono quasi esclusivamente gli "stranieri" ad appellarsi a quell'articolo e questo dimostra in maniera inimpugnabile che la vecchia Europa è un paese razzista!
Casi di giocatori (di colore) di calcio relegati in panchina che hanno sentenziato "mi tengono in panchina perché sono razzisti!" mai pensato invece che sei un brocco???

Casi di lavoratori "stranieri" licenziati dal posto di lavoro..."mi hanno licenziato per razzismo!!!" mai pensato che non facevi un cazzo dalla mattina alla sera e ti hanno sbattuto fuori???
C'è stato pure il caso di un magrebino che ha toccato il culo a una donna svizzera, era accompagnata dal marito e quest'ultimo si è un pochino incazzato... Il magrebino si è difeso dicendo che è stato insultato perché diverso (secondo lui se fosse stato un francese, bianco,gli avrebbe dato un mazzo di rose invece che una serie di vaffanculo!) e quindi lo svizzero era razzista!!! Mi sa ha preso pure ragione... Grazie al mitico 261 bis!!!
A voi è mai successo di parlare con qualche straniero? A me sì e guarda caso quando la discussione divergeva mi beccavo sempre del razzista. Non la pensi come noi? Perché sei un razzista!!!
Mi è pure capitato di non aver dato una precedenza in un incrocio, lo ammetto ero in sovrappensiero, e di essermi beccato del razzista da un marocchino. Mi poteva dare dell'idiota, del coglione... Ma il razzismo che c'entra??? Mah!

La colpa di tutto ciò non è neanche dell'italiano medio, però se fosse più sveglio non sarebbe male, ma bensì della solita stampa che prende di punta dei fatti e per 2 settimane ne parla a spron battuto senza minimamente riflettere sui danni che comportano alla collettività. Vi ricordate i pit bull? Sembrava che l'Italia fosse invasa solo da questi cani, tutti ferocissimi. Oppure le stragi del sabato sera... Ora non ne parlano più? E i pirati della strada? Per 2 settimane pareva vivessimo in un mondo fatto di delinquenti al volante... Oh avevo paura a uscire di casa eh!!! Ora tutto silenzio...

E lo straniero cattivo? Sembrava che tutti i cittadini extracomunitari fossero dediti alla delinquenza!!! (Però guardando le % nelle carceri un dubbio sovviene, specie vedendo le proporzioni... Sono quasi il 50% rispetto agli italiani... E noi siamo quasi 60 milioni:-O).
Quindi un grazie all'informazione che con i suoi metodi molti remunerativi (la notizia fa guadagnare) riesce a cavalcare sempre l'onda... O meglio la guida, a discapito del vero senso del dovere, che dovrebbe far sì che le varie problematiche fossero affrontate diversamente.

Il mio No AL RAZZISMO implica prese di posizioni nette, che elencherò, in parte,per rendere l'idea:

  • Sto con tutti quei poveri immigrati che si sentono rifiutati dalle donne che hanno violentato senza alcun ritegno. Donne razziste!
  • Sto con tutti quei poveri immigrati che non avendo come vivere si dedicano ai furti e rapine; uccidendo, malmenando, violentando e quant'altro tutti quei razzisti che non vogliono aprire i portoni di casa loro per farsi rubare qualche inutile oggetto. Cos'è in fondo, a paragone di un po' di fratellanza e integrazione.
  • Sto con le prostitute e i loro schiavisti che regalano ore beate agli italiani repressi e... Condanno tutti quei razzisti che vogliono toglierle dalle strade solo perché degradano e "ammazzano" gli ambienti su cui "lavorano".
  • Sto con tutti gli immigrati che spacciano e si vedono contrastati da quei razzisti che cercano di frenare il loro operato.Ricordate... Ci vuole integrazione e fratellanza.
  • Sto con i 2 neri che ad AnnoZerO hanno insultato Daniela Santanchè! Perché così hanno dato dimostrazione di civiltà e intelligenza... La Santanchè è razzista lo meritava!!!
  • Sto con tutti gli islamici che pretendono Moschee (poi che in medioriente non facciano costruire Chiese amen, mica vorrete rompergli i coglioni con il cattolicesimo perdio!!!), che sfasciano Madonnine agli angoli delle strade, che pretendono che i presepi e crocifissi vengano aboliti nelle scuole, ospedali e in qualunque esercizio pubblico... E se non lo fate... Siete razzisti!!!
  • Sto con tutti quegli stranieri che appena capiscono che non la pensi come loro, per qualunque ragione, contesto,discorso, ti bollano subito come razzista!
Potrei continuare all'infinito questa raccolta di razzismi, ma penso abbiate capito cosa intenda e spero vivamente che anche voi vi allineerete al mio pensiero... No al razzismo!


P.S.- Questo articolo ha un forte input provocatorio... Ma fino a un certo punto.

P.P.S.- Per gli astanti che leggeranno: questo articolo è contro il razzismo quindi siete pregati di restare in tema e coloro i quali non la penseranno come il sottoscritto saranno bollati come razzisti e avranno i commenti moderati e/o cancellati.

33 commenti:

stellavale ha detto...

Sempre vigili contro ignoranza e razzismo....

Emi ha detto...

ti auguro una buona giornata...ti leggo stasera...

Cainos ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Cainos ha detto...

Complimenti bellissimo Post, come da te citato volutamente provocatorio.
Per la parte Informativa la penso esattamente come te, il discorso sui Pitbull lo conosco bene, per la Parte Associativa la penso come te, riassumendo che forse noi saremo pure Razzisti, ma forse anche loro sono prevenuti.
Una parte che vedo poco approfondita, probabilmente nel tuo caso volutamente poco approfondita dato che il messaggio e l' analisi di base ha un' altra aspettativa, e' che la base del razzismo, inutile negare e' insita in ognuno di noi, si trova nel momento in cui avvenuto un determinato fatto il peso e la misura attribuitogli cambia a seconda di chi lo commette.

Insomma senza prendere l' esempio dello zingaro ubriaco che investe e uccide un bambino ma prendendo spunto dal tuo esempio, se un marocchino tocca il culo di una Italiana, o un Francese tocca il culo di una Italiana, probabilmente non cambia di molto la reazione del marito, ma avviene lo stesso per l’ opinione pubblica'?

La maggior parte di noi (la formula usata e' d'obbligo causa ragionevole dubbio) ricollega in maniera semplice che un fatto reprovevole e' ancor piu' reprovevole se a commetterlo e' una persona reprovevole. poi quali siano i canoni di tale status lo lascio a ognuno di noi e il suo metro di misura.

Il mio non vuole essere un discorso di parte politica, ma puramente Filosofica vedendo a l' altro come individuo oggettivo e dunque non come appartenente a una etnia piuttosto, per mantenere questo aspetto filosofico atto solo a verificare una differente sfaccettatura della tua riflessione, mi ritrovo a essere in parte Avvocato del Diavolo.

Ruolo che poi, poco mi si addice dato che personalmente prendendo a caso due popolazioni ... che so... Nomadi e Cinesi... e potendole scancellare decidendo di premere un bottone credo che impiegherei mezzo secondo e attuerei anche due tre ripetizioni per esserne sicuro, ma che ci volete fare Filosofo lo sono ma purtroppo sono anche un Fottuto essere Umano.

giovanna ha detto...

3my,
come qualcun altro... anche io per ora ti lascio solo il saluto.
devo correre a scuolaaa!
questo pomeriggio leggo l'interessante post.

Antonio Candeliere ha detto...

Bel post.

Desy ha detto...

Ciao post veramente molto interessante!! Complimenti!

Pupottina ha detto...

bellissimo post! interessante anche se lungo...

da me, trovi tutti i riassunti di TDF

;-)

Anonimo ha detto...

Mi piacciono i post provocatori, hai fatto centro.

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

Io ti "sfido" per quello che dirò

Io non sto con nessuno. Nessuno di loro

Loro chi?

Sempllice: non sto con gli stranierii che tu hai "elencato" ma non sto neanche con quegli Italiani ( e ce ne sono molti) che invece hanno veramente un atteggiamento razzista.

Credo che il problema non è con chi stare ma che tutti insieme dobbiamo essere, stare e restare.

Mi spiego meglio: niente estremismi da nessuna parte.

No ad un buonismo imperante e fine a se stesso ma anche No ad uno squadrismo ed un razzismo che per reazione vedo crescere a dismisura

Che diciamo su quelle due donne straniere accusate di essere prostitute da due uomini della forza pubblica quando invece non lo erano per niente? E del trattamento subito al Commissariato ne parliamo?

Quindi, giusto punire TUTTI coloro che delinquono a prescindere dalla loro etnia e dal colore della pelle.

Giusto anche, però, condannare duramente chi si fa scudo con queste situazioni per sfogare la sua intolleranza.

Questione media: abbiamo anche qui la stessa dicotomia. Da un lato media buonisti che dipingono il bianco sempre come cattivo e razzista (portando solo esempi reali ma a favore di una sol parte) dall'altro però media che dipingono il nero, il rom, ecc... come esseri pericolosi, cattivi, ecc...

Forse solo se si finirà da ambo le parti di veder ogni questione come si fosse due schieramenti di ultras, ma invece valutando le situazioni caso per caso colpendo chi delinque e difendendo le vittime a prescindere dal colore della pelle, dal sesso, dalla loro religione, ecc..., forse allora arriveremo ad una sana integrazione.

Credo che tanti oggi, da ambo le parti, debbano fare un forte esame di coscienza.

Compreso un governo che forse cavalca la questione immigrati per distogliere l'attenzione su tanto altro....

Giustizia giuridica e morale. Questo voglio. Ed il colore della pelle qui non c'entra.

Grazie per lo spazio lasciatomi e scusa per il commento un po' lunghetto LOL!

Daniele

♥gabrybabelle(#..#) ha detto...

Guarda emy ,lo so che nella sostanza le nostre idee sono alquanto diverse,ma come vedi,vengo,leggo e commento sempre,ti ho nella blogroll,quindi mi piace confrontarmi con altri che non la pensano come me,questa è democrazia,dare un senso alle idee,alle parole ai fatti,questa volta non me la sento a costo di sembrarti qualunquista io(e non lo sono affatto)vado controcorrente rispetto ai tanti complementi che ti hanno scritto-Troppo facile dire "post trasgressivo per farlo passare per post provoicatore"
-Non lo trovo affatto provocatore.
Seppur vero che spesso molti stranieri si nascondono dietro il detto"italiani razzisti" per far accettare i loro misfatti-E' altrettanto vero che quel detto l'hanno imparato a memoria perche' noi italiani glie ne abbiamo dato il motivo-mille motivi,troppo spesso giocati sulla loro povera pelle,dallo sfruttamento bieco alle vere e propie botte ,fino alla morte della persona,sia in senso psisologico sia nel vero senso della parola cioè la soppressione della vita fisica-Con queste prerogative,mi pare che il tuo elenco sia parossitistico,a fronte di troppo errori nostri ci sono pochi errori loro e guarda che parlo in senso statistico-Sai alle volte la ribellisone alla oppressione e soppressione fisica parte anche da questo,e anche da pensieri come quelli espressi nel tuo post,per cui io ne avrei paura-Per me non fanno altro che mietere ulteriori vittime anzichè scardinarne il dramma che viene creato da "certi grandi pensatori politici" che non fanno altro che incitare alla violenza,con le loro frasi,con le loro idee-Il tuo elenco mi pare che imiti questi politici,che considero persone infime e spregievoli-Non ti sto dicendo che tu sei spregevole,ma mi chiedo se questa imitazione "canzonatoria" non sia pericolosa,come imitazione porta solo al razzismo di ritorno che è poi la radice del male,di tutti i razzismi(da non dimenticare i Terroni di una volta,non essendoci granchè extracoumuniri con qualcuno se la dovevano prendere)
Spero di essermi spiegata abbastanza bene,senza errori ne di sintesi ne di sintassi,
semmai sono sempre qui per ulteriori chiarimenti :-)
gabrybabelle

Peppe ha detto...

Che bel esempio che diamo ai nostri figli!

Vane ha detto...

bravooooo bel post.... io ho una volta ne ho avuto una bruttissima esperienza... e devo confessare che è un bruttisimo momento...

bacini carooooo

Bastian Cuntrari ha detto...

Sì, post provocatorio e interessante.
Sto con gli Svizzeri e con il loro civilissimo articolo 261 bis: voglio che sia introdotto nel nostro Codice Penale. Ma anche nel Codice Penale di ogni altro paese con cui intratteniamo rapporti diplomatici. Soprattutto quelli islamici. Vuoi costruire una moschea qui? Va bene. Ma posso io costruire una chiesa cattolica, valdese, protestante nel tuo? Nooo??
E allora vaffanculo!
Posso venire in soccorso, nel tuo paese o nel mio, di una donna che non vuole sottoporsi alla escissione degli organi sessuali? Nooo? Arivaffanculo!
Se questo è essere razzisti, be'...
lo sono anch'io.

ღ Sara ღ ha detto...

non possono non essere daccordo con quello che hai scritto!!!

sarà pure un post provocatorio...ma quante VERITA' hai detto!!!! gira un sacco di ipocrisia ... il discorso sarebbe lungo, lunghissimo e ci sarebbero parecchie cose da dire!!

mi fermo qui perchè devo andare a studiare... :-(


un bacissimo ed è sempre un paicere leggerti!!

buona giornataaaaa

3my78 ha detto...

:@stellavale
Certo:-) Però dovresti leggere oltre il titolo:-P

:@emi
A me fa piacere anche solo se passi:-D

:@Cainos
Grazie Amico.Siamo in sntonia su molti pensieri quindi non ho molto da aggiungere...tranne il fatto che hai arricchito l'articolo con la parte filosofica e di questo te ne sono grato,perché hai fatto un gran bel pezzo.
Naturalmente per la parte finale,essendo esseri umani,"cancelleremmo" la Cina...vero cancro dell'economia!

:@giovanna
Grazie di essere passata,mi fa sempre piacere lo sai:-):-*

:@antonio,desy,pupottina,ciclofrenia
Grazie a tutti a Voi:-)
Pupotttina poi mi rimetto in riga con Tdf ;-)

:@daniele
Non riesco a vedere questo squadrismo imperante di cui tutti parlano,forse vivo in un altro mondo...
Daniele delle 2 straniere e del trattamento subito al Commissariato non ne parlo perché basta che apri un blog qualunque e vedi notizie di questo genere...nel mio ho voluto analizzare la questione da un altro punto di vista.
Cmq non sono solo cittadino del mondo.In primis sono italiano.Il resto viene dopo.Quindi tendo e cerco di tutelare il posto in cui vivo,contro la merda che entra.Spalare merda non è bello,ma qualcuno dovrà pur farlo...e non mi si venga a dire "ma anche gli italiani delinquono".Appunto ci bastano gli italiani che delinquono,non aggiungiamo gli altri!Poi non vedo perché dovrei cercare di tollerare chi è il primo a non tollerarmi,ma anzi pretende ciò che non gli spetta.
Puoi usare tutto lo spazio che vuoi,non c'è problema:-)

:@Gabry
Il tuo sembra il classico ragionamento che tende sempre a giustificare tutto.Ci deve essere sempre un motivo e di conseguenza una scusante verso chi si comporta male.No! Dissento.
Per me il motto "il delinquente è una vittima per colpa della società,perché la società non è riuscita a togliere le disegualianze fra le persone" non vale.Quando il male è una gangrena va estirpato,non curato.
A me questo governo fa incazzare perché ci prende per il culo,dice delle cose e poi sotto ne fa altre...ma ti dico; se realmente portassero a termine ciò che dicono sarei il primo ad appoggiarli.Tolleranza 0 ma non solo nelle parole,anche nei fatti.
A presto;-)

:@vane
E non sei l'unica Vane,purtroppo.Grazie per il commento.
Un baciotto:-)

:@bastian
Al contrario tuo eliminerei il 261bis,come una parte di Svizzera tenta di fare,perché si sono accorti della terribile "arma" che hanno messo in mano a certa gente!
Per il resto convengo,ma dubito sia possibile una politica così,purtoppo.Ma daltronde,da chi si è rifiutato di sottoscrivere la Carta sui diritti dell'uomo non nutro molte speranze.Chi si è rifiutato? Tutti i paesi islamici,dai più (come dicono di essere,ma dubito...) moderati ai meno.
Buona giornata:-)

:@Sara
Il tuo commento è una testimonianza importante.Perché trovo interessanti le idee che hai e che porti avanti.Grazie.
Buono studio e buona giornata:-)

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Ti ringrazio, sapevo di poter scrivere senza problemi :-)))

Non concordo con te su un punto: non si può sapere se una persona (salvo precedenti penali al suo Paese e nessun lavoro qui in Italia, per cui però presumi una situazione di rischio e per una presunzione non esiste il reato) che arriva qui delinquerà o meno.

Credo che si debba lavorare nel senso di avere persone serie che vogliono davvero avere una vita onesta.

Poi tutti quelli che non capiscono che non si accetta chi delinque, beh la legge è lì per quello, senza bisogno di aggravanti inerenti il colore della pelle od il fatto di venire da fuori.

Chi uccide è un assassino a prescindere dalla provenienza, etnia, colore della pelle.

E' su questo punto che forse la vediamo un po' diversamente

Ciao :-)))
Daniele

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

SPIEGAZIONE: con la mia ultima frase intendevo dire che tu sei per fermarli prima che vengano a prescindere, perchè cmq abbiamo già i nostri che delinquono e quindi rischiarne altri non ti va, io invece dico che non si può aprioristicamente non far entrare (se ha possibilità di lavoro per es) un immigrato solo perchè potenzialmente potrebbe commettere un reato.

Ciao
Daniele

Bruno ha detto...

a me è capitato durante un viaggio in Cina. Essondo io PELATO e la maggioranza dei cinesi o quasi tutti hanno i capelli, mi guardavano con occhio "curioso" e nel loro pensiero dicevano:" ciu cian ciu malau".....questo è malato....... :-((
Cinesi Razzisti...!!!!

Pellescura ha detto...

"E' inutile imbarcare derelitti che finiranno a spacciare o prostituirsi.E se decidi di venire in Italia e di vivere in Italia ti adegui.Sennò stati a casa tua."

Intanto tanti derelitti finiscono per lavorare onestamente. Quando nel dna ci sarà la possibilità di vedere le tendenze alla delinquenza , si procederà con gli esami del sangue, prima di farli entrare.

Fermare chi ha fame è impossibile, lo insegna la storia. Anche se dovessero esserci leggi più dure che riducoano del 10% l'afflusso degli immigrati, saranno leggi che serviranno a prendere qualche voto, non a risolvere il problema.

A meno che non vogliamo instaurare una bella dittatura, con milioni di soldati per strada, così risolviamo pure il problema della disoccupazione degli italiani.

Ti va uno scambio link?

3my78 ha detto...

:@Daniele
No Daniele.Forse non è uscito nel discorso,ma non sono contro tutti a precindere.Ma sono dell'idea di estirpare,senza buonismi di sorta,tutti coloro che commettono reati.
I flussi migratori vanno controllati,non esiste la presunzione di reato,ma deve esistere un serio controllo verso chi entra e se non hai un lavoro o delle referenze non entri.E' inutile imbarcare derelitti che finiranno a spacciare o prostituirsi.E se decidi di venire in Italia e di vivere in Italia ti adegui.Sennò stati a casa tua.
Ora affrontato il discorso "penale",passando a quallo più mentale ho notato in tutti gli stranieri una peculiarità comune:quando non la pensi come loro sei un razzista...
Se questo è essere razzista,allora sì,sono razzista.

:@Bruno
Cioè non solo hai la capacità di leggere il pensiero...ma bensì pure il pensiero cinese!!! Fenomenale:-P
Mi servirsti con le tipe,almeno così andrei a botta sicura:-D

:@pellescura
E quindi buttiamoli dentro,poi si vedrà...non mi sembra la soluzione più intelligente.Non per niente la metà dei detuneti è straniera...qualcosa vorrà dire!
Vada per lo scambio link,ti aggiungo alla blog friends:-)

Bruno ha detto...

beh ho letto il pensiero cinese, adesso tu mi chiedi una missione impossibile...quello femminile.....
meglio non saperle certe cose va.... :-)))

giovanna ha detto...

3my,
torno a leggere, trovo interessante il dibattito tra te e Daniele.
Con il quale mi trovo un po' più in sintonia, devo dire.
In particolare quoto da Daniele:
"Forse solo se si finirà da ambo le parti di veder ogni questione come si fosse due schieramenti di ultras, ma invece valutando le situazioni caso per caso colpendo chi delinque e difendendo le vittime a prescindere dal colore della pelle, dal sesso, dalla loro religione, ecc..., forse allora arriveremo ad una sana integrazione."
Questa a mio parere è la cosa fondamentale.
un saluto caro,
g

3my78 ha detto...

:@bruno
Brun convengo; a volte è meglio non sapere...:-P

:@Giovanna
Allora non c'è neanche bisogno che ti risponda,hai già la risposta che ho dato a daniele;-)
Aggiungo: secondo me i buonismi di sorta e l'integrazione a TUTTI i costi non ha diritto di esistere.
A logica una persona che va in casa altrui dovrebbe comportarsi bene,mi sembrano le elementari regole di quieto vivere.
Bene se non è così,è giusto tu venga trattato senza guanti e con pochi complimenti.
Cmq si è fatto un po' di confusione ,forse è colpa anche mia,nel fatto di omologare tutti quanti allo stesso livello.E' naturale che un povero cristo che lavora regolarmente 10 ore al giorno per sfamare la sua famiglia non è paragonabile a chi sfama altre bocche,mgari a suon di droga.Questo punto lo davo come scontato.
Buona serata;-)

Cainos ha detto...

@Emy78, si diciamo che economicamete distruggerei la Cina in quanto ammazza l'economia basandosi sulla schiavitu' del suo popolo (stesso sistema che rese l' america la nazione piu' ricca del mondo con la tratta degli schiavi, o che fece risorgere la germania nazista grazie ai campi di concentramento, o se vogliamo tirare in ballo i nostri Lord Inglesi lo sfuttamento dell' India.) Poi cancellerei gli Zingari per vezzo personale!!! :D

@daniele e Gabrybabelle e in generale_
Penso che il post sia volutamente provocatorio e vada analizzato in tal questione, se poi lo si vuole inquadrare in uno spazio piu' ampio e' inevitabile che perda parte della sua struttura.
Cmq proviamoci e a questo punto vorrei rettificare (prendendo anche quanto risposto da Emy78) che il problema principale a mio avviso risiede nello stato, in quanto in Italia e' piu' agevole delinquere piuttosto che Lavorare.
Questo e' un punto fondamentale, Le popolazioni che creano piu' rpoblemi sono quelle che vengono da nazioni distrutte dalla guerra e dala miseria, molte di loro sono oneste inside, altre sono persone normali che dalla vita hanno avuto poco o nulla. Trovandosi in un paese straniero oltre che a paventare una vena Razzistica indubbia , porta quesi extracomunitari desiderosi di lavorare a trafile lunghissime per permessi, procedure che sono complicate anche per Italiani, sfruttamento sul posto di lavoro, perche' si sa chi lo fa di piu' o chi lo fa di meno ma datutte le parti succede.
Dall' altra parte si ha la possibilita' di delinquere con statistiche di risoluzione dei crimini a dire poco imbarazzanti, che dunque difficilmente funzionano come deterrente, l' idiozia dell' Indulto, e per molti casi il semplice rimpatrio che a poco serve data la facilita' con cui si puo' rientrare.
Fermo restando che, se io insegnate lodevole di scuola materna, candidato a miglio insegnante dell' anno torno a casa e becco uno che mi tromba la moglie e indi per cui incazzato vado a ubriacarmi a un pub, e per lo caso rompo la testa con una sedia al vicino di bancone che faceva troppo il simpatico! non capendooltre ilmio stato di ebrezza la mia scarsa disponibilita' al momento di scherzare!! tempo 3 giorni ho i carabinieri sotto casa e ho perso il lavoro, perche' sono 1° facilmente rintracciabile (targa auto, dati riconducibili, persone che normalmnte ti possono incrociare e quindi fornire informazioi ecc, fissa dimora, lavoro fiso e cosi' via) mentre se lo fa un Greco lo puo' Anche ammazzare il simpaticone, il giorno dopo e' in grecia e dopo due o tre mesi vai a riconoscerlo!!

quindi non dico che se lo stato intanto si movesse in questo senso (vedi francia spagna) non sarebbbe una panacea per tutti questi mali ma sicuramente qualcosa si otterrebbe.

Per quanto riguarda la tolleranza zero non sono d'accordo io sono dell' opinione che se un italiano delinque deve pagare e se un extracomunitario delinque deve pagare il doppio! perche' se nel tuo paese ti puzzavi di Fame e qui riesci a Lvorare e ti agevoliamo se non sfrutti questa occasione ammorbando maggiormente il nostro paese devi pagare e pagare di piu'!

da qui si evince i miei due esempi di Cinesi e Zingari, io mica ce l' ho con i Cinesi che vengono sfruttati come schiavi, ci mancherebbe altro, ce l' ho con chi ne garantisce la schiavitu' quindi con gli schiavisti , A cina , e le varie ambasciate in primis Italiana che siccome gli frizza il culo a mettersi contro una super potenza preferisce occuparsi dei senegalesi che vendono perline!!! Ce l' ho con gli zingari perche' enlla loro cultura non e' previsto che lavorino ne che si piazzino in pianta stabile in un luogo costringendoli ad una inevitabile produzione di qualcosa, quindi tornando a quanto detto prima si possono permettere di rubare chiedere elemosina occasionalmente ubriacarsi e investire a 80 all'ora coppiette davanti a una vetrina, e poi andarsene in un' altro paese sbaraccando il campo nomadi!!

massi ha detto...

questi episodi che stanno accadendo,sono accanimenti creati dalla nostra società...abbasso sempre il razzismo,è una cosa incivile...hola...scrivi degli articoli molto interessanti,complimenti..

Willo ha detto...

RIPORTO DAI SILENTI:

Trovo le tue idee condivisibili solo in parte… il razzismo in Italia esiste, ma anche quassú in Olanda non credere. É che gli olandesi si vergognano di piú a manifestarlo;))))))
Purtroppo non potremo mai sapere cosa vuol dire sentirsi emarginati finché non faremo parte di una minoranza denigrata.

Ma sono tre i punti chiave sui quale mi preme riflettere:
1. Ricordiamoci che ogni persona sta bene a casa sua. I motivi dell’immigrazione vanno ritrovati neille schifezze storiche che gli europei/americani hanno fatto (colonialismo, imposizione di economie intollerabili, divisione di stati col righello e i terribili patti economici con alcuni governi corrotti che hanno messo in ginocchio le economie di molti stati che non riusciranno mai a sdebitarsi)
2. Chi emigra é solitamente o un disperato che non gli rimane altro da fare (e solitante questo gruppo si fa il culo da noi e lavora bene!) o é un delinquente che cerca di scappare dal suo paese (e con lui ci si fa poco!), o comunque uno che non ha a cuore le sorti del proprio paese e non gli interessa cercare di cambiarle
3. Noi siamo degli immigrati. Abbiamo esportato la pizza e la mafia (lampante l’ultima strage in Germania). C’é un’altra Italia fuori dall’Italia, e non bisogna dimenticarcelo.

L’argomento é delicato e non credo esistano soluzioni. La tolleranza é una bella cosa, ma a volte neanche quella puó bastare. Bisogna scavare a fondo… o andare piú a monte…. fate vobis!!!

Io dico, bisogna stare tranquilli… bersi un goccetto, sentirsi un bel pezzo rock, che mette sempre bene… ah, ah, ah!
Ciao a tutti!!!;)))))))))))))

3my78 ha detto...

Mi fa piacere che il Willo abbia partecipato a questo articolo.Perché abitando in un paese straniero può dirci il suo punto di vista.Per quanto riguarda l'articolo lo trovo interessante e per combinazione Cainos ha postato precedentemente un articolo che risponde in modo esauriente a gran parte delle riflessioni.Quindi non posso che farlo mio (spero Cainos non se la prenda:-P)e rigirarlo.
Tornando a Cainos,ha lasciato un secondo commento molto interessante.Che sfocia pienamente nella sociologia.Convengo su ciò che dice ma soprattutto mi è piaciuto perché non ha portato solo domande ma anche tante risposte.
Come dici tu,una persona per bene non ha molto interesse e vantaggio a delinquere,proprio perché è rintracciabilissimo ed ha molto da perdere a dispetto di chi non ha nulla,neanche una identità precisa.

Massi sì,abbasso il razzismo,ma non a senso unico;-)

Cainos ha detto...

Grazie Emy, piu' che altro colgo l' occasione per fare presente che se trovate errori e a volte frasi a mezzo, la causa oltre alla mia dislessia :P eì data dalla fogae velocita' con cui scrivo, dato che sono sempre di fretta!!!, l' importante cmq non e' la forma ma il contenuto :)

ps di quale articolo stai parlando emy?? :O

Blogger ha detto...

3my78.
Ho letto il post più volte.
L'ho digerito solo ora.
Sto iniziando ad assimilarlo, va giù lento.
Inizia a piacermi ma senza il commento di CAINOS e le tue singole risposte...
Se mi fossi soffermato al post lo avrei ancora sullo stomaco, te lo confesso.
A presto, complimenti.
Dario
ITALY ITALIA

3my78 ha detto...

Cainos ho detto articolo,volevo scrivere post.Molto bello,mi è piaciuto moltissimo:-)

Dario l'importante è che alla fine sia stato digerito,anche se ho il dubbio ti sia andato indigesto.Non lo so,è una percezione.
Prendila come una visione differente da quelle a cui sei abituato,ogni tanto cambiare ci sta,vedila così.
A presto:-)

Emi ha detto...

ebbene si...sono 32^ ma mi sono letta tutto il post con calma...i commenti no putroppo...manca il tempo accidenti...
comunque il post mi è piaciuto e direi che lo condivido...direi per intero, sì, almeno se ho capito giusto tutto ciò che hai scritto.
Non mi definisco razzista...penso che una persona sia uguale indipendentemente dal colore della pelle...dalla religione...dalla sua nazionalità...ciò che conta è se la persona è un delinquente o meno...e sicuramente gli immigrati sono rispetto agli italiani sono persone che vivono in condizioni più disagevoli che li portano ad atti violenti...non giustificabili...
ancora buona giornata caro e a presto da emi

3my78 ha detto...

Ciao Emi:-)
Dal punto di vista umano sono d'accordo con te,ogni persona è uguale a un'altra.Non c'è chi è più importante e chi meno,siamo tutti esseri umani.Dal punto di vista istituzionale,legale e di diritto farei delle distinzioni.Esempio: prendi la lista delle case popolari.In primis toccano agli italiani e sistemati questi,se ne rimangono toccherebbero agli stranieri.Dal punto di vista razziale,penso siamo diversi.Un africano non è come un orientale e un orientale non è come un europeo etc. etc.
Buona giornata:-)