martedì 30 settembre 2008

Fascismo e "fascismo"


L'esperienza della blogsfera, al pari di altre, mi è servita per conoscere svariate persone; pensanti, intelligenti e con forte senso critichi verso le cose, che a loro modo, sembravano ingiuste e/o sbagliate.
E questa navigazione virtuale mi ha fatto incrociare pensieri che contrastavano il mio punto di vista, la mia ottica, personale, con la quale sono cresciuto in base ad esperienze maturate nel passato, perché ogni avvenimento che viviamo, o vediamo, lo analizziamo in base al nostro vissuto, alla nostra maturità di vita passata. Penso sia quello il termometro di ogni giudizio: il passato.

Questa riflessione è nata sentendo parlare svariate volte, a vario titolo, di fascismo. Non so Voi, ma ogni volta che sento quella parola accostata a Mussolini mi viene da grattarmi il capo e forse è per questo che frequnto vari blog di destra; per capire "il perché" la gente ragioni così. Qualche risposta l'ho avuta frequentando un blog di estrema destra, una community di Fiamma. Quel fascismo è morto, non esisterà più! Lo volete capire? A occhio e croce penso che i frequentatori medi siano skin e nostalgici non militanti.

In contrapposizione alle idee più classiche, per me quell'ideologia è un'altra cosa. Cioè mi spiego: il fascismo rimane una politica socialista ed io approvo ogni forma di socialismo. Ma pensare che il fascismo è nato dalla politica pseudosocialista, banditoria, di Mussolini lo trovo errato. L’evento di punta successe il 7 gennaio 1919 a Milano.

Mario Carli fondò gli arditi, gli arditi altri non erano che adunanze delle vecchie truppe d’assalto. Allora: i socialismi di varie correnti si uniscono agli arditi, compreso il programma di don Sturzo che era cattolico/liberale e i conservatori liberali pre-’15. Mussolini, in quest’epoca è praticamente uno sconosciuto benché prima avesse izzato le folle varie volte. Nella fondazione di questi nuclei, poi denominati “fasci di combattimento”, il suo ruolo è marginale. Lui altro non farà che riaggrapparsi all’ideologia patriotico/nazionalista, ma comunque socialista, dei partiti associati.
Il fatto di non conoscere (almeno i più) nemmeno l’etimologia del termine “fascismo”è molto, molto triste e dovrebbe indurre le persone a non parlarne né dissertirne. Il concetto di “fascismo” quale dittatura partitica esclusiva non ha nulla a che vedere con il FASCISMO dell’epoca. Il fascismo, come il socialismo leninista/marxista è un’idea obsoleta e innapplicabile alla storia contemporanea sarebbe anacronismo. E a me non piace commettere anacronismi.

Saluti (non romani).

24 commenti:

silvio di giorgio ha detto...

ehi,ma ancora non ci siamo scambiati il link???è scandaloso...

Andrew ha detto...

un saluto (non romano) anche a te
notte

Emi ha detto...

...ti leggo stasera...il lavoro mi chiama...buona giornata da emi

Pupottina ha detto...

ciao
buon martedì

^________^

TIZIANO TESCARO communicator,Vicenza ha detto...

La società di oggi cosi in difficoltà viene colpita da segnali forti e spesso sono errati come appunto quelle del fascismo come tu giustamente dici esso è morto e nn tornerà più inutile seguire assurde ideologie.

ღ Sara ღ ha detto...

TI quoto...anzi stra quoto...chi non conosce il significato di Fascismo non dovrebbe nemmeno parlarne, ed invece si sentono delle cose assurde in giro...gente che parla di fascismo e non sa nemmeno quando, con chi e dove è nato ^_^

E come dici giustamente tu, il "il fascismo moderno" non ha niente a che vedere con quello del passato....


Un bacione e buon martedì

ღSaraღ.

Bruno ha detto...

ho arricchito il mio bagaglio politico - storico leggendo qua e la fra i vari blog (destra, sinistra, satira straordinaria) ..... ora nasce un problema, pero'... non riesco piu' farne a meno ...
CRIBBIO...... :-))
saluti

Bastian Cuntrari ha detto...

Bravissimo!
A volte io parlo di "socialismo fascista" e "socialismo marxista-leninista",
e li considero entrambi anacronistici:
ma la gente mi guarda come fossi un marziano...

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Disamina interessante, credo però che le parole debbano avere il giusto significato.

Oggi oramai chi si sente di idee socialiste si dichaira socialista e non fascista. Il fascismo oramai storicamente si è definitivamente connotato come dittatura.

Chi cerca di rivendicare che il fascismo ha valori socialisti e quindi il fascismo è un'idieologia anche positiva. a mio avviso ci marcia in quanto oggi se hai idee socialiste ripeto sei socialista.

Credo quindi che ci sia molta confusione in giro.

Il fascismo così come si è definitivamente affermato nella Storia di socialista non ha nulla.

Quindi va bene ricostruire storicamente dati di fatto, ma resta il fatto che in origine si può essere una cosa ma poi crescendo si può mutare. Ed il fascismo è mutato subito staccandosi dal socialismo.

Quindi oggi essere fascisti non può che significare solo l'ideologia del ventennio.

Per tutto il resto ci sono altre parole, altri concetti, altri pensieri ed in molti casi la libertà di pensiero che nel fascismo era assente.

Ciao
Daniele

3my78 ha detto...

:@silvio di giorgio
fatto;-)

:@andrew
Ciao;-)

:@emi
attendo trepidante:-D

:@pupottina
ciao pupottì:-)

:@tiziano
quel fascismo lì,nei contesti odierni non ha più nulla da dire.

:@sara
penso che molta gente,soprattutto giovani,ne parlino per omologarsi a qualcosa,forse per sentirsi partecipi di qualcosa.Più che altro parlano per slogan o frasi celebri---> "boia chi molla" <--- etc. etc. non sapendo neanche da dove derivano.E vaglielo a dire che non sono nate con Mussolini ma hanno radici ben più lontane e differente...
Buon martedi anche a te:-)

:@bruno
i blog prima o poi diventeranno l'informazione del futuro.Almeno me lo auguro...
"Cribbio sui denti me l'hai dato!!!!" Ogni volta sento quella parola mi viene in mente Berlusconi:-P

:@Bastian Cuntrari
Sì,ma per il secondo aggiungerei anche l'aggravante dell'utopia:-D
Cmq hai ragione,è anacronismo,e guardandoti non mi sembri per niente un marziano:-)

:@daniele
Ho volutamente fatto un titolo a "doppio fascismo" proprio per scindere le 2 correnti.
Che poi per la storia sia passato come fascismo unicamente quello di mussolini convengo,da questo presupposto c'è poco da fare,è mutato fino a trasformarsi in nazi-fascismo.Ma aimè non aveva nulla a che fare con quello da me descritto,che bada bene non è morto,è solo rimasto sepolto dagli eventi...tanto che oggi solo io e altri 4 gatti lo conosciamo.Ma anche in questo c'è un perché:ha fatto comodo,è più facile trovare il cattivo di tutto,omologare e condannare,a prescindere dal vero e completo contesto storico.

Michele ha detto...

Non concordo assolutamente con la tua disamina!
Fare queste cernite è come tentare di dire che Hitler non sterminò gli ebrei perchè mai è stato ritrovato il documento finale della riunione in cui si decise per la soluzione finale.
Dissento pienamente e profondamente

3my78 ha detto...

Michele,diciamo che il paragone che fai è un pizzichino azzardato,cmq c'è libertà di pensiero e quindi è ben accettato.

Bruno ha detto...

Ne sono convinto anche io ... i BLOG sono gia' l'informazione .....
se vuoi sentirci nessun problema, vai qui http://www.roccaforte.it e nella sezione download puoi scaricare il CD mentre nella sezione discografia puoi ascoltare gli mp3....
ti va uno scambio link?????

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Per 3my78: concordo sulla tua disamina storica, ma quello che voglio dire che oggi se uno ha idee socialiste che secondo te erano quelle del fascismo prima che però Mussolini marciasse su Roma, io credo che possa dirlo dichiarandosi non fascista però ma Socialista.

Il fascismo di fatto possiamo considerarla una corrente secessionista che ha seguito poi tutta un'altra strada per cui non si può più collegare al socialismo.

Quei lontani inizi sono uno sbiadito ricordo. Ok. posso anche ammettere che era nato come tutt'altro ma ripeto è come un bimbo nato con magari i capelli biondi e poi appena cresce un pochino diventa moro. Non è più biondo.

Quindi il fascismo è quello che Mussolini ha di fatto portato al potere.

Se uno oggi ha idee più socialiste, idee che il fascismo ha di fatto abbandonato quasi subito non seguendole assolutamente, non vedo che bisogno abbia di definirsi fascista della prima ora.

E' socialista, ama la libertà di pensiero, non è razzista, non è per la "disciplina" rigidamente intesa, non vuole ripristinare certe situazioni del passato e non rilascia dichiarazioni alla Chrisitan Abbiati.

Questo dico. Poi storicamente posso anche dirti che hai ragione, ma de facto, ogni forma di governo dittatoriale distrugge anche la più piccola cosa che possa mai aver fatto di positivo, se però ha impedito il libero pensare anche sopprimendo fisicamente chi dissentiva. (Matteotti docet).

Ciao :-)))
Daniele

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Mi permetto ancora di aggiungere che oggi oramai il fascismo è inteso da tutti come quella dittatura che ha soffocato l'Italia per vent'anni.

Quindi credo che casomai questo tuo post dovrebbe servire a far riflettere altri sul fatto di chiedersi se in realtà (ma ne dubito) si sentono socialisti e non lo sapevano o se invece abbracciano le scelte del fascismo strictu sensu.

Credo che in un momento storico come questo sia importante chiarire che il socialismo è una cosa ed ha una sua radicata storia, il fascismo ne ha un'altra e, a prescindere da ogni distinguo, non deve essere minimamente giusitificato, accettato e fatto rientrare dalla finestra dopo averlo anni fa finalmente cacciato dalla porta principale.

Emi ha detto...

@3my: ragazzo...qui si fanno discorsi troppo complicati per me....mi limito a leggere e ad imparare qualcosa che non so dal tuo post e dai commenti...sono più afferrata in altre cose...:), non so se è un bene o un male...
buona serata...:)...a presto

3my78 ha detto...

:@bruno
grazie delle info.Lo scambio link consideralo fatto:-)

:@daniele
Penso sia un problema di "terminologie".Sono convinto della bontà del fascismo di apprtenza socialista che prese spirito in quegli anni.Ma al contrario di te,che pensi si sia trasformato in toto per seguire le idee mussoliane,credo ci sia stata una biforcazione,nella quale Mussolini si è portato dietro il peggio.
Ma l'altra corrente,quella vera,seppur risicata non è morta,ma sepolta sotto strati di eventi.Mussolini ha usurpato qualcosa che non era nelle sue corde,se fosse stato coerente e corretto,invece che fascismo lo avrebbe dovuto chiamare "mussolinismo",il fascismo lui non lo ha rappresentato.
Questo penso risponda anche al tuo secondo intervento.
Cmq hai detto una cosa giusta: "...oggi oramai il fascismo è inteso da tutti come quella dittatura che ha soffocato l'Italia per vent'anni." Purtroppo è vero,dico purtroppo per il pensiero espresso sopra,perché Mussolini era tutto meno che fascista ma purtroppo ha lasciato,oltre ad altre cose,questo credo.
Saluti:-)

:@emi
nella vita si apprende e si insegna.Questa volta tocca a me,la prossima a te:-)
Grazie per il "buona serata",ne ho bisogno,stasera mi gioca la Juve...se non vince...:-|
:-*

silvio di giorgio ha detto...

link linkato.sai che ero convinto che lo avevamo già scmabiato? l'età...

Bruno ha detto...

Grazie
ti ho inserito tra i nostri amici e nel bloroll degli aggiornamenti....
e...... forza TORO...!!!!
ciaoooo nè

Anonimo ha detto...

Gli Italiani hanno un certo amore per il passato, e per il morto, soprattutto.

Peppe ha detto...

Ciao, chissà se in futuro nasceranno ideologie simili!

Lliri blanc ha detto...

Grazie per queste pillole di saggezza.
Ho molto da imparare e grazie ai tuoi post ed ai commenti intelligenti riesco a riempire le mie profonde lacune.
Ciao (cosi non sbaglio!)
grazie per avermi linkato...tu impreziosivi il mio angoletto già da tempo.
A presto

3my78 ha detto...

:@silvio
Siamo in 2,pure io lo credevo:-)

:@bruno
Cos'è il TORO??? Non rientra nel mio vocabolario:-P

:@ciclofrenia
Il passato cmq va conosciuto;ci fa comprendere il presente:-)

:@peppe
La vedo molto difficile.

:@Lliri blanc
Sei troppo buona:-)
Guarda io sono sbadato,spesso non ci faccio caso chi metto nella blog list...ma quando ho visto che tu non c'eri...eh no!!! Il tuo blog doveva esserci perché scrivi delle poesie stupende:-)