lunedì 23 febbraio 2009

PD: la bestemmia tenta di rigenerarsi


E' finita l'era di Uòlter e inizia quella di Franceschini. Un grande cambiamento, no? No!
Non è cambiato assolutamente nulla. Senza entrare nei meriti dell'abbandono di Veltroni, penso sia sotto gli occhi di tutti il perché di tale decisione... Però magari uno sperava di prendere questa occasione per rifondare completamente un partito che ha fallito sotto tutti i punti di vista... E invece niente.
E' cambiato il capo alla testa ma per il resto è rimasto tutto uguale. Soliti uomini all'interno, soliti conflitti di interesse di un partito che è uguale a quello che dovrebbe essere il suo opposto e cioè il PDL. Solita linea politica fatta di nulla.

Il PD è affondato e lo hanno determinato i cittadini, che non ne possono più di questi politicanti che non dando mai nulla se non a se stessi. Ridiamo di Mastella che va col PDL alle Europee ma di certo la risata non si smorza vedendo l'indagato Bassolino che farà lo stesso percorso... E allora aspettiamo che si annientino con le loro mani, peggio di ora, più di ora.

Probabilmente i cittadini preferiscono Berlusconi perché fra una brutta copia e un originale, per quanto orrendo sia, è meglio l'originale. Voi che ne dite?

Saluti
Posta un commento