lunedì 23 febbraio 2009

PD: la bestemmia tenta di rigenerarsi


E' finita l'era di Uòlter e inizia quella di Franceschini. Un grande cambiamento, no? No!
Non è cambiato assolutamente nulla. Senza entrare nei meriti dell'abbandono di Veltroni, penso sia sotto gli occhi di tutti il perché di tale decisione... Però magari uno sperava di prendere questa occasione per rifondare completamente un partito che ha fallito sotto tutti i punti di vista... E invece niente.
E' cambiato il capo alla testa ma per il resto è rimasto tutto uguale. Soliti uomini all'interno, soliti conflitti di interesse di un partito che è uguale a quello che dovrebbe essere il suo opposto e cioè il PDL. Solita linea politica fatta di nulla.

Il PD è affondato e lo hanno determinato i cittadini, che non ne possono più di questi politicanti che non dando mai nulla se non a se stessi. Ridiamo di Mastella che va col PDL alle Europee ma di certo la risata non si smorza vedendo l'indagato Bassolino che farà lo stesso percorso... E allora aspettiamo che si annientino con le loro mani, peggio di ora, più di ora.

Probabilmente i cittadini preferiscono Berlusconi perché fra una brutta copia e un originale, per quanto orrendo sia, è meglio l'originale. Voi che ne dite?

Saluti

14 commenti:

silvio di giorgio ha detto...

non so perchè preferiscano berlusconi, ma so perchè non hanno preferito veltroni

TIZIANO TESCARO communicator,Vicenza ha detto...

Ciao Emiliano, i problemi del PD c'erano prima della decisione inaspettata di Walter, ci sono ora e rimarranno probabilmente perchè manca un'azione fondamentale che si chiama innovazione...

buona gg

Confinidiversi ha detto...

a me, appaiono tutti masterizzati.
E anche male.
Franceschini è comunque più carismatico di una moffetta.
Sono passi in avanti, nell'evoluzione della specie.

ღ Sara ღ ha detto...

sempre la solita gentaglia ^______^

buona giornata!!

Barbara ha detto...

A me è dispiaciuto che il PD sia naufragato così presto. Il problema di questo partito, a mio avviso, non sono solo gli uomini che lo rappresentano, ma la mancanza di chiara identità che lo contraddistingue. Sono stata una sua elettrice, ma l'astensione di suoi tre esponenti in Commissione Sanità sul ddl Calabrò, una barbarie sul fine vita, mi ha convinto che il mio voto andrà speso meglio. Ma dove?

duhangst ha detto...

Brutta copia o originale?
Non saprei.
L'unica cosa sicura è che il PD non assomiglia neanche lontanamente ad un partito ancora, non è ne carne ne pesce.
Comunisti che governano democristiani e viceversa..
Manca una personalità di spicco che possa tenerli uniti.
Così non serve a nulla..

progvolution ha detto...

per me tutto la politica italiana ormai si riduce a questo:
voto la destra
o voto una finta sinistra che è come la destra?
Scegliete liberamente
Sussurri obliqui

Bruno ha detto...

ehhhssi' ...ho paura che silvio, a questo punto e nonostante tutto, sia il male minore....
che Dio mi perdoni per quello che ho scritto

♥gabrybabelle (^..^) ha detto...

pensi che io sia in disaccordo con il tuo post? eeee no perbacco e perdindirindina(haoo come so gentile e brava:-)
e si che sono d'accordo,naturalmente il mio pensiero non va nel tuo senso ma nel mio -Io volevo Bersani perchè se sinistra deve essere che sinistra sia ,ma questa sinistra che sinistra è???ancora un vecchio democristiano(anche seppur giovanissimo)figlio di un vecchio democristiano gia leader e deputato democristiano? e bastaaaaaaaaa-Tutti a casa , per me un'amalgama simile non doveva nemmeno nascere MA se Franceschini(come tutti gli altri) è convinto di farcela e di avere il collante giusto su tutti buon per lui-iO STO QUI A GUARDARE E SEMMAI A RIDERE-Perchè non è cosi che si manda la destra ex fascista a casa non è cosi e loro rideranno alle spalle di questi qui ancora per molto(temo)ma voglio essere OTTIMISTA E AUGURO CHE.....qualcuno schiatti prima,ah,ah,ah, cosi tanto per ..essere buona a dare una mano ,vala'!!!!

un regalo spero gradito :-)
Canzone per Alda Merini

Noi qui dentro si vive in un lungo letargo,
si vive afferrandosi a qualunque sguardo,
contandosi i pezzi lasciati là fuori,
che sono i suoi lividi, che sono i miei fiori.

Io non scrivo più niente, mi legano i polsi,
ora l'unico tempo è nel tempo che colsi:
qui dentro il dolore è un ospite usuale,
ma l'amore che manca è l'amore che fa male.

Ogni uomo della vita mia
era il verso di una poesia
perduto, straziato,
raccolto, abbracciato

Ogni amore della vita mia
ogni amore della vita mia
è cielo e voragine,
è terra che mangio
per vivere ancora.

Dalla casa dei pazzi, da una nebbia lontana,
com'è dolce il ricordo di Dino Campana;
perché basta anche un niente per esser felici,
basta vivere come le cose che dici,
e dividerti in tutti gli amori che hai
per non perderti, perderti, perderti mai.

Cosa non si fa per vivere,
cosa non si dà per vivere,
guarda! Io sto vivendo

Cosa mi è costato vivere?
Cosa l'ho pagato vivere?
Figli, colpi di vento...

La mia bocca vuole vivere!
La mia mano vuole vivere!
Ora, in questo momento!

Il mio corpo vuole vivere!
La mia vita vuole vivere!
Amo, ti amo, ti sento!

Ogni uomo della vita mia
era il verso di una poesia
buttata, stracciata,
raccolta, abbracciata

Questo amore della vita mia,
ogni amore della vita mia,
è cielo e voragine,
è terra che mangio
per vivere ancora

(Vecchioni - Paoluzzi - Vecchioni)

Sabatino Di Giuliano ha detto...

BerluscONI... troppo grandi!
FranceschINI... troppo piccoli!
Non ce la faranno a prescindere!

Occorre ripartire da zero, e lasciare gli interessi propri!

Andrew ha detto...

non cambierà nulla, l'opposizione la continuerà a fare l'Idv

Bastian Cuntrari ha detto...

Quotato al 100% il tuo post e il commento di Andrea.
E che dire delle ultime "ore politiche" del Uòlter, l'uomo che gridava: "No alle logiche di lottizzazione della cosa pubblica"?
Manuale Cencelli alla mano, ha sistemato un po' di fedelissimi qua e altri là...

Emi ha detto...

io speravo in una donna:(
Franceschini non ha la faccia che buca il video...non andrà avanti tanto...buona serata da Emi

3my78 ha detto...

Emi e chi volevi la Bindi? E' l'unica per quale nutra stima e rispetto.