sabato 28 febbraio 2009

No al nucleare


Nel 1987 in Italia ci fu un referendum che sancì la volontà degli italiani i quali votarono NO AL NUCLEARE!
A quanto pare il governo Berlusconi sembra ignorare il referendum in quanto ha annunciato, tramite il ministro Frattini, che a breve inizieranno i lavori per costruire centrali.


I dubbi che portano a sconsigliare questo tipo di energia sono molti: partiamo dai tempi dove il governo ha indicato la fine realizzazione degli impianto nel 2020. Ora sappiamo che le opere in Italia non sono mai stata cosa semplice e soprattutto hanno sempre avuto tempi biblici... Ma prendiamo per buono questo dato che rimane cmq considerevole.

Passiamo ai costi, che sono realmente ingenti. Si parla di miliardi di €,
il costo dell’EPR da 1600 MWe (il reattore europeo di III Generazione fornito dalla franco-tedesca Areva) è di 3 miliardi di euro, e non so chi li metterà.
Noi cittadini con le tasse? Mi domando con quante finanziarie... Oppure i privati? Ma le S.P.A e/o le Banche non versano soldi se poi non hanno un ritorno in un breve-medio termine di tempo e a sentire gli esperti i rientri non saranno inferiori ai 40/5o anni quindi domando: qualcuno avrà voglia di fare questo rischioso investimento?


Il terzo punto riguarda la tecnologia. Noi oggi costruiremmo centrali di terza generazione che al momento dell'inaugurazione saranno già vecchie. Ne vale la pena?


Quarto punto sono i costi. Si pensa che il nucleare regolarizzi i costi dell'energia e a quanto pare,
secondo il professor Rubbia, questo non è vero.

Le altre domande che vengono alla mente sono semplici: quante ne faremo di queste centrali? Perché pare che le 4 auspicate dal governo non riuscirebbero a coprire granché del fabbisogno italiano e poi chiedo: dove verranno costruite? In Italia facciamo "guerre" per molto meno, vedi inceneritori o ripetitori, e quindi sono curioso di sapere quali saranno i siti dove iniziare queste ingenti opere.
E le scorie come le smaltiremo?
Eppure La storia di Latina dovrebbe aver insegnato qualcosa.

Un altro alto rischio è la non coesione politica. Mettiamo il caso che tutte le domande sopra abbiano sane risposte (ne dubito)... Ma se fra 5 anni salisse al governo la sinistra continuerebbe su questa linea o fermerebbe tutto? In quel caso i soldi spesi che fine faranno?


Non voglio sembrare in malafede ma penso che questa storia del nucleare
arricchirà poche persone (guardate il video, parla anche dei tassi di malattie) e fatto e non fatto a questi signori cambierà poco, tanto loro ci avranno ugualmente guadagnato.
Ma non esistono altre fonti di energia oltre al nucleare?


Saluti, a lunedì



P.S. -
In fondo al blog c'è il link per la petizione NO AL NUCLEARE. Se volete firmatelo.

28 commenti:

gre ha detto...

Si sa che papà Silvio decide senza mai prensere in considerazione il popolo. Quando lo fa prima lo plagia, lo illude con falsi ideali e poi lo spinge ad appoggiarlo. Quel no al nucleare è stato sudato ma lui stravolgerà come sempre le cose, in peggio. Ci sono altre fonti alternative ma che guadagno avrebbe? Nessuno, il nucleare gli servirà, come sempre, a diventare ancora più ricco sulle nostre spalle, senza contare del fatto che avremo il 99,9% di possibilità che gli appalti saranno dati ad aziende mafiose.
Le cose in Italia stanno andando male, stiamo toccando il fondo e con lui invece di risalire stiamo scavando, che bello!

Ilaria ha detto...

Mamma che stufa che sono di questo andazzo!
Del menefreghismo per le decisioni prese in passato... è una forma di arroganza che mi indispone, mi schifa, mi fa proprio arrabbiare!

Riassumendo, mi chiedo: ma chi si crede di essere per poter calpestare una decisione presa dal popolo? Possibile che venga sempre prima , solo il guadagno... il denaro?

Emiliano ho provato ad usare il link che hai messo per firmare, ma mi si apre una pagina pubblicitaria!
Provo a cercare la petizione in altro modo...

Purtroppo neanche questo fermerà la decisione, ma come sempre potrò almeno dire di averci provato.

Dai un bacio alla Maddy!

Pupottina ha detto...

c'è sempre chi fa finta di non ascoltare....

Pupottina ha detto...

^_____________^

buon weekend

Desy ha detto...

Alla fine fanno sempre ciò che gli pare.

Bruno ha detto...

ma che palle...... a parte che adesso è libero di fare e di dire cio' che vuole...ormai è monarchia......(non che prima ci fosse un'opposizione da cinema) ma dopo 20 anni tutto quello che sanno proporre è una tecnologia che tutti gli altri stanno per finire?????
help help...non ce la faccio piu'

ReAnto ha detto...

..il bello è che il gradimento del premier è in crescita.

Emi ha detto...

sarebbe davvero interessante saperne di piu sulle fonti alternative al nucleare che nn vengono sfruttate e che invece potremmo sfruttare in italia senza fare del male a nessuno, tipo che ne so l'energia eolica.
la cosa che mi preoccupa di piu è come la cosa verrà fatta in sicurezza...insomma, siamo in Italia ed io qualche timore ce l'ho sul fatto che le cose verranno fatte per bene.
Insomma, abbiamo visto Chernobyl e le sue conseguenze, non vorrei vivere quelle cose da vicino, e nemmeno vivere pensando che sia alta la probabilità che accada qualcosa del genere.
buon weekend e a presto...un bacione da Emi

Veneris ha detto...

Ma per caso hanno indicato pure le zone dove sorgeranno le centrali?

Kylie ha detto...

Io non ho più parole. Già altri qui hanno ben espresso anche il mio pensiero in proposito.

Un abbraccione

Emi ha detto...

ti auguro di trascorrere una bella giornata ed una buona settimana
...Emi...:):):)

Dual ha detto...

Ciao mi sono dovuto reiscrivere nel widget dei tuoi lettori Google ha cambiato widget e mi sono ritrovato non per mio volere cancellato da diversi blog.Se vuoi puoi controllare se sei ancora tra' i miei..Un saluto Dual

Confinidiversi ha detto...

E' diventato sempre più duro difendere la propria terra dal cemento. Dall'inquinamento. Dalla civiltà. E dire che la gente è morta per difendere la propria terra. Per il diritto ad esistere.
Ma la natura, non ha eserciti. Solo falsi diritti in cambio di legittimi doveri di sussistenza alla razza umana.

Bellissima l'immagine del post.
Lottiamo contro il nucleare.

BC. Bruno Carioli ha detto...

B. è il massimo esperto in nanotecnologie.

Ale ha detto...

loro avranno guadagnato..e arriveranno a 100 anni (forse prima) quando l'italia sarà completamente affondata...ma tanto loro saranno già spariti..

Ale ha detto...

buona settimana..
hai visto che golasso di marchisio? :D :D :D

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Post perfetto. Nulla da aggiungere veramente.

Sirio ha detto...

il nucleare ormai è una energia che non ha modo di esistere,sia per i tempi,per quello che dà e per i costi.Lo fanno solo per poterci speculare sopra.

Paola ha detto...

W la decrescita :)

TIZIANO TESCARO communicator,Vicenza ha detto...

Ciao Emiliano, le faranno sicuramente nella vicina Slovenia che riceverà ingente compensazione....
cosi accontenteranno tutti.

(ovviamente sarà una presa in giro, infatti l'inquinamento avvolgerebbe anche noi in Italia.
Come quando allo stesso modo negarono le centrali in Italia e la Francia ne costruì ben due, vicino al confine italiano, ma in territorio francese e l'inquinamento prodotto arrivò, ed arriva tuttora fino a noi....)

Anonimo ha detto...

Secondo me sono solo spot, coi tempi italici saremo tutti passati a miglior vita prima che ne entri in funzione una ...

stellavale ha detto...

Voglio vedere dove le mettono 4 centrali....

ღ Sara ღ ha detto...

concordo con gli altri...in particolare con gre!!! bacini e buona serata!! spero sia tutto ok!!

Blogger ha detto...

Ripassavo di qui e... sei più su youtube, vero?
Io per ora continuo a preferire il blog, youtube lo uso solo per pubblicizzarlo o per campagne molto sentite ( per il razzismo ad esempio, hanno avuto circa 3000 visualizzazioni quelli inglesi e italiani sul tema).
Grazie per i tuoi commenti.
Dario

Sabatino Di Giuliano ha detto...

Quel referendum mise in ginocchio la mia azienda e cambio' il mio destino, come quello di tanti altri (ero in Ansaldo, un'altra divisione, diversa dal nucleare)
Oggi un colpo di spugna e non si tiene conto dei nostri sacrifici, altre tutto il resto plausibilissimo.
Nomn c'e' spazio per la monnezza "normale" Dove metteremmo le scorie!
Un abbraccio
Saba

3my78 ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=0ZEpPiOPcxU

http://www.youtube.com/watch?v=f5wJh0Mfp3M

http://www.youtube.com/watch?v=zgDHNhxeYvE

3 video dell'intervento del Fisico Mattioli... Se ci fosse ancora bisogno di capire perché NO AL NUCLEARE guardateli... Saluti

Silvia ha detto...

Hai detto tutto! No al nucleare, senza ma e senza se...

Stella ha detto...

No al nucleare!