lunedì 11 maggio 2009

No all'Italia multietnica

Finalmente questo maledetto governo sta facendo qualcosa di sensato. Sì, sto con Berlusconi e Maroni per quanto riguarda la "multietnicità" che si vorrebbe dare all'Italia. Sto con loro perché in queste poche righe Berlusconi incarna il mio pensiero e probabilmente, è un mio pensiero, se avesse mano libera sarebbe molto più duro verso l'immigrazione.

Ora lui, come spesso fa, attinge alla parola sinistra per formare slogan buoni in campagna elettorale ma pensandoci bene non ha tutti i torti. Quello che ho sempre detestato della sinistra è il "buonismo" da usare in ogni occasione. Ma effettivamente questa gente che sbarca dove la mettiamo? Che farà? Siamo in tempi di totale crisi dove il lavoro lo stanno perdendo tutti anche per colpa di questa scellerata politica che ha permesso e sta permettendo tutto. A Prato il tessile italiano è morto, finito, per colpa dei cinesi che lavorano 25 ore su 24 con vecchi e bambini compresi...

Quindi voglio dare un briciolo di fiducia a queste iniziative atte a riportare questi barconi di disperati nei luoghi di provenienza con la speranza che non siano solo bolle di sapone... Ma questo ce lo dirà il tempo!

|-----|

La questione clandestini probabilmente è uno dei pochi punti convergenti fra me e la linea del PDL e infatti per rimarcarlo non vorrei farvi mancare una interessantissima intervista a Beatrice Borromeo (quella che l'anno scorso era ad Annozero) che dice molte cose interessanti e soprattutto dovrebbe far riflettere la censura che ha subito da RAIset...



Saluti
Posta un commento