sabato 11 aprile 2009

Quante sono le vittime del terremoto?


Ma seramo come l'Unione Sovietica che cercava di nascondere al mondo i reali fatti accaduti?
Il video pianta molti semi del dubbio. Vi lascio un articolo del blog Byoblu.com.
Il centro storico dell'Aquila è da abbattere e ricostruire. E questo lo dicono intanti. I morti, i feriti e gli sfollati sono stati contati, più o meno precisamente. E questo lo dicono tutti. Adesso vi dirò qualcosa che non dice nessuno.

 Gli scantinati e i seminterrati del 
90% del centro storico erano stati affittati. In nero. Dentro c'erano clandestini, immigrati, extracomunitari, come italiani qualsiasi. Spesso ammassati. Ci sono ancora. Centinaia di persone che non risultano all'anagrafe, che non compaiono nelle liste dei dispersi, che non esistono. I proprietari delle case che si sono messi in salvo non ne denunciano la presenza. Non gli conviene. Nessuno li cerca. Nessuno li piange. Da vivi non esistevano, non esistono neppure da morti. Spazzati via di nascosto, come la polvere sotto al tappeto. In fondo, perchè darsi tanta pena per loro? Una tomba ce l'hanno già. E questa volta non gli è costata niente. Gliel'abbiamo data gratis.

 All'Aquila sono in molti a saperlo. Ora, lo sapete anche voi.
Guarda anche questo video:



Penso che qualcuno debba realmente dirci come stanno le cose. Personalmente sono molto turbato da tutto ciò...

Buona Pasqua a tutti/e
Posta un commento