mercoledì 1 aprile 2009

I padri fondatori di Forza Italia



Qui trovate il testo dell'intervento.

Dopo aver visto questo video, che fa parte del passaparola settimanale di Travaglio, sono rimasto per un attimo senza fiato. Perché sì, conoscevo più o meno l'andazzo che ha portato Berlusconi ad essere quello che è, conoscevo le sue amicizie fatte di gente non propriamente raccomandabile però non mi aspettavo che tutto questo marcio avesse delle radici così profonde e nefaste.

La domanda che mi pongo potrebbe sembrare banale, ma a pensarci bene non lo è, in quanto non ho mai sentito una risposta esauriente che rispondesse ai miei dubbi. Ma come è possibile che siamo arrivati a tutti ciò? Come è possibile che ci sia una persona così che ci governi? Resto allibito!

Un'altra cosa che mi fa riflettere è la desensibilizzazione che la gente ha verso questi fatti. A sentire i più è tutto normale, tanto si sapeva, sono tutti uguali. E' questa omologazione di pensiero che percorre inesorabile la strada del menefreghismo, del non mi indigno più tanto così va il mondo. Ma è possibile?

Saluti

11 commenti:

Bruno ha detto...

no carissimo, NON è possibile ma è cosi..... mi sto anche stancando di parlare con la gente, proprio coloro che l'anno votato, quelli che ancora credono sia un imprenditore fattosi da se .....
sono stufo..!!!
Basta, ora mando un courricolum vitae e mediaset, che possa trovare anche io un lato positivo....

Susanna ha detto...

E' possibile. Noi italiani non abbiamo l'onestà tra i nostri valori - e questo già da prima di Berlusconi.
Siamo generalmente un popolo di furbetti (mi si consenta lo stereotipo), che ammirano chi è disonesto, parcheggiano nel posto riservato ai disabili, se trovano un portafoglio o un cellulare perduti se li tengono, si accordano col dottore per pagare meno e non farsi fare la fattura... Tutte piccole cose, è vero, ma che la dicono lunga sull'atteggiamento.
Per me, se uno è disposto a rubare cinque lire, è disposto anche a rubarne dieci miliardi. Se non li ruba, è perché ha paura d'esser beccato.
Sarò un po' assolutista, ma del resto sono un gatto.
Non dobbiamo sorprenderci se gente così ammira i disonesti...
gatta susanna

Susanna ha detto...

La mia Mamma mi racconta che nella sua scuola spesso i ragazzini si rubano vicendevolmente le merende...

TIZIANO TESCARO communicator,Vicenza ha detto...

Ciao carissimo, nn si sente l'audio di travaglio.

Buona gg

Gunther ha detto...

non sei solo ad essere allibito, bisogna vaere il coraggio di idre basta, se è li è anche perchè non abbiamo fatto abbastanza, perchè a quellu cultura dei furbetti ci miriamo tutti

Ale ha detto...

mi èpiaciuto molto questo intervento (relativamente parlando..)
buona giornata

Maraptica ha detto...

A quanto pare si, è possibile. La realtà supera ogni squallida previsione. Schiacciati da un popolo che porta il nome "Libertà"... che bella presa per il culo! Baci

gre ha detto...

La NON indignazione è ciò che permette al marcio di esistere. Continuiamo a girarci dall'altra parte, camminiamo con gli occhi chiusi piuttosto che affrontare i problemi.
Io non voglio più ascoltare la vita del Nano perché mi fa venire il mal di stomaco!
Comunque per cambiare le cose in Italia bisognerebbe proprio stravolgerla completamente!!

Emi ha detto...

resto pure io allibita di fronte al punto a cui siamo arrivati, sembra una cosa talmente irreale da sembrare non vera.
forse non per tutti è menefreghismo, nè rassegnazione, nè mancata indignazione di fronte a ciò che accade davvero sotto i nostri occhi. per me è più la consapevolezza della mostruosità di ciò che dobbiamo affrontare, anche se è vero che la cosa non ci deve scoraggiare a combattere ciò che non va...anche nella vita se ci fermassimo di fronte agli ostacoli non andremmo molto lontano.
buona serata e a presto da Emi
ps pensa al futuro in cui ci faranno cantare a tutti la canzoncina del Zilvio...ora la cantano solo i capi, ma poi toccherà a tutti noi
pps. per gli stonati non sono ammesse eccezioni:):)...devono cantare pure loro

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Tutto é iniziato con l'imbarbarimento della televisione: reality, Telenovelas, Corride varie hanno fatto atrofizzare il cervello a molti italiani.

Quindi nel momento in cui si sono trovati di fronte a dover fare un piccolo ragionamento che avesse due semplici passaggi consequenziali, si sono trovati in crisi.

A quel punto arrivò il Tg4 di Fede che si propose di "tradurre" per loro (per noi) quel passaggio intermedio e darci subito il significato preciso e " veritiero" della notizia.

A quel punto, il passaggio da Fede al Cavaliere non é stato poi così difficile e traumatico....

Tranne per quelli come noi che ancora pensano....

Sirio ha detto...

il partito dei corrotti e non solo...