lunedì 31 maggio 2010

Abuso su minori: niente arresto se “di minore entità”


Vorrei parlarvi di una notizia di notevole interesse che è legata al ddl intercettazioni dentro al quale ci sarebbe un emendamento, che se approvato, eliminerebbe l'obbligo di arresto per chi è colto in flagranza di reato mentre commette un abuso sessuale nei confronti di un minore se l'abuso è di minore entità! Avete capito bene: eliminerebbe l'obbligo di arresto per chi è colto in flagranza di reato mentre commette un abuso sessuale nei confronti di un minore se l'abuso è di minore entità!

La notizia all'inizio mi ha lasciato perplesso in quanto mi sono chiesto chi è che stabilisce se è di minore entità? Cioè in parole povere che diavolo significa? Per minore entità forse si intendono tutti quegli abusi che non sfociano nel carnale? Oppure particolari carezze date con più o meno enfasi al bimbo? Roba da pazzi!

Ma poi fatemi capire che cazzo significa questo emendamento perché è realmente poco chiaro e quando le cose sono poco chiare si passa alla discrezione personale che lascia sempre alto margine di gioco nel quale sono sempre le vittime a rimetterci!

Se qualcuno vedrà il proprio figlio ricevere carezze affettuose da parte di qualche malintenzionato non preoccupatevi perché lo stato ha deciso che sono di minore entità e quindi è tutto sotto controllo!

Non vorrei che fosse l'ennesima porcata per fare un favore alla Chiesa... penso male? Non credo proprio!

Dico solo che questa gente è fuori di testa se scrive e pensa che certi emendamenti possono diventare legge dello Stato! Vorrei vedere se capitasse ai loro figli se il pensiero sarebbe identico... solo abusi di lieve identità??? Rifletteteci!

Saluti


Posta un commento